Filippo Coltro architetto

Tariffe architetto

Frequentemente chi deve arredare casa o ristrutturarne gli interni si pone la seguente domanda: quali sono le tariffe dell'architetto?

Le nuove disposizioni sulle professioni hanno di fatto abolito le vecchie tariffe dell'architetto.

Il compenso professionale potrà essere concordato liberamente tra l'architetto e il committente sulla base di valutazioni e parametri accordati tra le parti.
L'architetto dovrà illustrare al committente la consistenza del proprio lavoro fornendo tutte le indicazioni necessarie a far comprendere la complessità dell'incarico.

Progettiamo in tutta Italia: ecco come presentiamo il progetto della tua casa >>

Il_tuo_progetto.jpg



La legge di riferimento che si può continuare ad utilizzare per il calcolo delle tariffe professionali è la legge n. 143 del 2 marzo 1949 e successivi adeguamenti.
Tale legge suddivide i lavori in Classi e Categorie, fornendo per ogni classe e categoria delle precise percentuali secondo le quali calcolare l’ammontare dei compensi.

Riportiamo le Classi e le Categorie che maggiormente interessano il lavoro dell’architetto:
Costruzioni edilizie                                                                  Classe I°      Categ.  a, b, c, d
Costruzioni di carattere artistico e disegno di mobili                 Classe I°      Categ. e

Attualmente si inglobano tutte le opere edilizie residenziali, commerciali, industriali  e di servizio nella Classe I° Categoria c

Se la progettazione risulta particolarmente onerosa si considera il progetto nella Classe I° Categoria d

Nel caso di interventi su fabbricati soggetti a vincolo e restauri si applica la Classe I° Categoria d

Nella Classe I° Categoria e sono comprese tutte le costruzioni di carattere prettamente artistico e monumentale, le decorazioni interne ed esterne, gli arredamenti e il disegno di mobili.

Per calcolare l’ammontare dei compensi si deve partire dalla determinazione dell’ammontare lordo dei lavori derivante:
- da una stima sommaria eseguita dall’architetto nel caso del progetto di massima
- da un dettagliato computo metrico nel caso del progetto esecutivo

Per ammontare lordo dei lavori si intende la somma di tutti gli importi liquidati alle varie imprese per lavori e forniture al lordo degli eventuali ribassi.
Nel caso in cui il progettista sia anche direttore dei lavori l’importo dei lavori sarà quello risultante dalla contabilità finale.

Se l’incarico riguarda la sola direzione dei lavori l’architetto dovrà essere liquidato in base all’importo dei lavori con l’aggiunta dell’aumento per incarico parziale pari al 25% del valore delle singole prestazioni parziali.

Richiedi senza impegno un preventivo architetto.

 

progettazione on line in tutta Italia >>



Richiedi informazioni o un preventivo


Nome*
Cognome*
Telefono*
EMail*
Messaggio*
 
* campi obbligatori