Costo architetto

05/11/2017 - La domanda che frequentemente si pone chi deve costruire o ristrutturare casa è: quanto mi costa l'architetto?

Con le recenti disposizioni sulle professioni sono state abrogate le tariffe relative ai compensi degli architetti.

Il compenso per le prestazioni professionali sarà pattuito tra cliente e architetto sulla base di parametri che gli stessi concordano liberamente, dovendo il professionista rendere noto al cliente la complessità dell’incarico, fornendo tutte le informazioni utili circa gli oneri ipotizzabili dal momento del conferimento alla conclusione dell’incarico.
La misura del compenso deve essere adeguata all’importanza dell’opera e va pattuita indicando per le singole prestazioni tutte le voci di costo, comprensive di spese, oneri e contributi.

Il tutto sarà formalizzato con il disciplinare d’incarico, ovvero il contratto tra l’architetto e il cliente che contiene l’elenco delle prestazioni (progettazione, direzione dei lavori, ecc.) e le condizioni che regolano l'incarico; stabilisce il compenso per le prestazioni e deve altresì indicare i dati della polizza assicurativa per i danni provocati nell’esercizio dell’attività professionale. Il disciplinare d’incarico è obbligatorio e l’inottemperanza di quanto sopra esposto costituisce illecito disciplinare del professionista.

Volendo fornire degli ordini di grandezza, sulla base delle vecchie tariffe architetto bisogna innanzitutto considerare quali sono le prestazioni richieste e soprattutto il livello dei progetti realizzati dal professionista; A tale proposito ti invito a visionare i lavori realizzati dal mio Studio.

Di seguito le principali voci che identificano il costo dell'architetto:

Parcella architetto

- costo progetto di massima e preventivo sommario: indicativamente sul 1% dell’importo dei lavori; servirà per avere un'idea di massima sul progetto e relativi costi per realizzarlo;

- costo progetto autorizzazioni: indicativamente sul 1% dell’importo dei lavori; comprente tutta la documentazione necessaria ad ottenere i permessi;

- costo progetto esecutivo: si aggira indicativamente sul 2% dell’importo dei lavori; è utile se si ha l’esigenza di un  progetto dettagliato da fornire all’impresa comprensivo di ogni informazione.

- costo direzione dei lavori: si aggira indicativamente sul 4% dell’importo dei lavori ed è necessaria per la realizzazione dell’opera.

- costo collaudo e agibilità: si aggira indicativamente sul 0.5% dell’importo dei lavori.

Il compenso dell’architetto calcolato con le percentuali indicate (ripetiamo non più in vigore) andrà maggiorato del 25% nel caso l’incarico sia parziale come ad esempio solo progettazione o solo onorario architetto per direzione dei lavori.

L’onorario dell’architetto così descritto identificano il costo progetto architetto sia che si tratti di interventi di nuova costruzione  e anche come costo architetto ristrutturazione.
POST CORRELATI
04 mar 2017 Costo architetto d'interni

Molto spesso chi deve rivisitare o ristrutturare casa si domanda cosa e fa e quanto può costare un architetto d'interni? Il compenso dipenderà dalle prestazioni richieste e soprattutto dal livello dell'interior desiger incaricato...

Leggi articolo
04 giu 2017 Costo architetto ristrutturazione

Frequentemente ci viene chiesto quanto costa un architetto per ristrutturare casa? La progettazione relativa ad interventi di ristrutturazione richiede professionalità e lunga esperienza in materia...

Leggi articolo
Quanto costa un architetto?
RICHIEDI INFORMAZIONI
*Accetto la Privacy Policy
Hai in mente un nuovo progetto? Contattami