Abbinamento dei colori nell’interior design: regole, giusti abbinamenti, errori da evitare

28/04/2020 -
Scopri come rendere belle tutte le stanze di casa o dell'ufficio usando i colori, le fantasie, le decorazioni giuste in base allo stile d'arredo abbinando nel modo giusti i colori nel progetto di interior design.
 
Utilizzare le tinte giuste nell'interior design è fondamentale e contribuisce a rendere gli spazi abitativi o lavorativi armoniosi, vivibili, accoglienti e funzionali.
Per portarli nelle varie stanze basterà munirsi di decorazioni, tessuti d'arredo, vernici, tappezzerie e complementi ad hoc, ma soprattutto è bene sfruttare appieno il potere terapeutico stesso delle varie tonalità e prediligere abbinamenti vincenti e che abbraccino le tue esigenze e il tuo gusto.
Scopri in questa guida tutti i consigli dell'architetto di interni per abbinare i colori nell'interior design, le regole, gli abbinamenti e gli errori da evitare ed in particolare:
 
  • Come abbinare i colori degli elementi che compongono l’ambiente
  • Le regole per abbinare i colori nell'interior design
  • Cromoterapia, il potere dei colori per la salute
  • Abbinare i colori nell'interior design: gli errori da evitare
 

Come abbinare i colori dei pavimenti con le pareti, i mobili, e le porte

Molto frequentemente viene chiesto all’interior designer come sia giusto utilizzare i colori nell’arredamento e soprattutto come abbinarli tra di loro.
Mi rendo conto che il tema più delicato da affrontare nel progetto di interni è quello del colore che andrà calibrato a seconda della tipologia di stanza e dello stile che scegliamo per l’arredamento.
Per esempio scegliere i colori e le tonalità di un soggiorno moderno non è come sceglierli per un soggiorno classico, oppure arredare una cucina non è la stessa cosa che arredare una camera da letto.
 
I principali suggerimenti per individuare i giusti abbinamenti di colore per gli interni sono:
 
  1. Inizia a scegliere i colori avendo le idee chiare fin dall’inizio; individua gli elementi che vuoi far risaltare maggiormente.
  2. Individua una palette di colori da utilizzare per tutto l’ambiente, complementi d’arredo compresi. 
  3. Tieni conto della luminosità della stanza i colori “cambieranno ” a seconda di quanta luce ricevono.
  4. Scegli colori chiari per  aumentare la luminosità della stanza, quelli scuri per ottenere l’effetto contrario.
  5. Se vuoi utilizzare colori molto accesi, fallo con moderazione, rischi di creare ambienti che sul lungo periodo ti stancheranno..
  6. Tieni conto di elementi esistenti che non andranno sostituiti. Il loro colore influenzerà la scelta degli altri. 
     
 
 

Le regole per abbinare i colori nell'interior design

Ci sono vere e proprie regole che vengono sfruttate, per convenzione, per realizzare spazi armoniosamente colorati. Una di queste è quella denominata la regola del 60-30-10: 
 
  1. Il 60% è la quantità di colore principale che dovrà essere presente in una determinata stanza. Intendiamo non un’unica tonalità, ma magari diverse sfumature di un colore. Le pareti, il pavimento, gran parte del mobilio e le finestre saranno cioè della colorazione principale scelta. 
  2. Il 30% sarà la porzione di arredi e spazio occupato nell'interior design dal colore secondario. Questo creerà profondità e deve distaccarsi da quello principale.
  3. Il 10% è infine la quantità di spazio che dovrà essere occupata dal colore di contrasto. Solitamente si utilizza una nuance vivace o comunque opposta alle altre due, va dosato con criterio per creare armonia ed equilibrio e un bravo architetto saprà spiegarti come fare.
Un'altra regola riguarda l'abbinamento del mobilio con quello delle pareti. In via generale sappi che se gli arredi hanno nuance vivaci è bene attenuarle sfruttando muri dai colori più sobri: il griglio, il bianco, il beige, il tortora sono ideali. Quando invece le pareti sono decorate con carte da parati vistose o dalle nuance importanti è bene prediligere mobili e complementi in toni tenui e monocromatici.
 
 
 


Cromoterapia, il potere dei colori per la salute

La cromoterapia è una disciplina che studia l'effetto soprattutto sull'umore e sull'organismo che i diversi colori esercitano.
Ci sono non a caso tonalità che coadiuvano il sonno, che hanno un potere rilassante o al contrario energizzante e queste differenze e virtù vengono utilizzate e sfruttante anche negli ospedali ad esempio. Qui prevale il verde che rasserena, nelle scuole materne l’azzurro che coadiuva il sonno e tranquillizza, nelle mense l'arancione che stimola l'appetito, ecc.
Di seguito scopri quali sono i colori, sempre secondo la cromoterapia, che renderanno più accoglienti le varie stanze di casa: 
 
  • Ingresso: ideali il beige e il grigio, colori neutri che trasmettono armonia; il petrolio invece mette subito a proprio agio un ospite
  • Cucina: perfetto è l'arancione che stimola l'appetito, dà energia, facilita la conversazione e stimola alla convivialità. Il giallo invece è energizzante e vivace ma va dosato e miscelato con altri colori che lo smorzino, come il grigio.
  • Bagno: sarà rasserenante e molto rilassante con nuance azzurre o grigie, anche mixate. Ispirano anche eleganza e ordine, pulizia, un po' come il bianco, mentre i colori dell'acqua e del cielo trasmettono serenità
  • Area living: deve essere accogliente, donano relax ma anche convivialità. Il colore giusto è il bianco che suggerisce anche un senso di pulizia e ordine e sarà perfetto da solo o mixato ad un altro colore ad hoc, il verde. Se scuro è rilassante e rinvigorente, chiaro invece rasserena e rinfresca.
  • Camera da letto: è il luogo del relax e del riposo, ideali sono le tonalità bluastre. Quelle più scure stimolano al riflessione e distendono, quelle miscelate al grigio dal mood più "polveroso" trasmettono grande quiete. Anche il rosa è perfetto, rilassa, stimola il romanticismo e allontana i pensieri negativi.
  • Stanza studio e home working: stimoleranno la concentrazione e la creatività se arredate con toni del verde, dell'arancione o del giallo, anche abbinati tra loro.
 
 

Abbinare i colori nell'interior design: gli errori da evitare

Dopo aver visto come abbinare i colori nell'interior design, alcune regole, abbinamenti indicati dalla cromoterapia, scopriamo quali sono gli errori da evitare:
 
  1.  E' giusto conferire carattere e determinati colori stanza per stanza, data anche la differente funzione e conformazione, ma evita di renderle del tutto eterogenee tra loro. Infatti in ogni dimora deve sempre esserci un fil rouge, un'armonia progettuale da mantenere e che riuscirà anche a trasmettere la tua personalità.
  2. Spesso poi ci si fa prendere la mano e si diventa quasi maniacali nell'abbinamento cromatico: altro errore da evitare. Una casa o una stanza ben arredata deve essere accogliente in primis e i colori e gli abbinamenti servono soprattutto a questo e non devono essere moduli "senza anima" e puramente cromatici.
  3. Non limitarti a considerare il colore come l’unico aspetto caratterizzante. Per un giusto equilibrio dell’ambiente devi valutare anche la finitura dei materiali, la loro matericità, texture e opacità.
  4. Inserire troppi colori in una stanza ottenendo un effetto di confusione e disarmonia. 
Hai in mente un nuovo progetto? Contattami