Studio progettazione interni: cos'è e di cosa si occupa

05/02/2020 - Una delle tendenze più recenti in fatto di ristrutturazione di casa è quella di affidarsi all'esperienza e alla competenza di uno di progettazione d’interni. Ma che cos'è esattamente e di cosa si occupa nello specifico? Ecco tutto quello che devi sapere.

Che cos'è uno studio di progettazione di interni

Uno studio di interior design è un luogo nel quale opera la figura dell'interior, colui che si occupa della progettazione degli spazi abitativi in funzione delle esigenze di chi li dovrà vivere. Tante le competenze di un interior designer che deve essere anche un po' psicologo in quanto deve captare le reali esigenze del cliente e progettare insieme a lui e per lui degli spazi abitativi accoglienti, funzionali, che siano in grado di regalare emozioni.

Nella progettazione degli interni lo studio si occuperà di:
  1. ridistribuire gli spazi;
  2. scegliere i materiali di finitura e gli accessori;
  3. studiare l'illuminazione e selezionare la tipologia di corpi illuminanti;
  4. selezionare ogni singolo elemento d'arredo per ogni stanza.

Uno studio di progettazione di interni, però, non si occupa solo di spazi abitativi ma può mettere le sue competenza e la sua creatività a disposizione di chi voglia progettare un negozio, un locale, un hotel, un ristorante e perfino un ufficio. Fra le sue competenze devono rientrare anche le abilità informatiche perché la progettazione di interni oggi si fa attraverso l'utilizzo di software 3D che modellano gli spazi e danno subito la sensazione anche tattile dei volumi che avranno i nuovi ambienti di vita e di lavoro una volta terminata la loro progettazione.

Di cosa si occupa uno studio di progettazione di interni

Uno studio di interior designer si occupa sostanzialmente di progettazione: è a lui che devi rivolgerti se desideri riprogettare gli interni della tua casa o del tuo ufficio. Il prodotto del suo lavoro è la creatività che viene impiegata per sfruttare al massimo tutti gli spazi disponibili in un determinato ambiente e coniugare l'efficienza e la comodità con la bellezza, lo stile e l'eleganza.
Non sempre un interior designer è anche un architetto ma comunque può occuparsi alla progettazione o riprogettazione di una casa intera, individuando le volumetrie migliori per sfruttare tutta la metratura a disposizione.

Successivamente un interior designer si occuperà anche dell'arredamento degli spazi, in linea con i gusti e lo stile del cliente, così da creare una certa armonia in ogni ambiente. Le attività di un interior designer, quindi, sono molto articolate e complesse e questa figura di consulenza è molto importante nell'ambito di una ristrutturazione di interni perché garantisce quel giusto apporto creativo ma al tempo stesso concreto che spesso manca alle figure più tecniche coinvolte in una ristrutturazione.



Ricapitolando, puoi rivolgerti ad uno studio di progettazione di interni per:
  • progettazione di interni abitativi
  • progettazione di interni di locali, uffici e negozi
  • progettazione di arredi personalizzati e su misura


Perché rivolgersi ad uno studio di progettazione di interni

Sono tante le persone che pensano di poter fare a meno dell'interior designer perché pensano di avere la creatività giusta per poter fare da soli.
Non commettere anche tu questo errore perché l'interior designer è un professionista del settore con competenze ben specifiche e indispensabili per la buona riuscita di una ristrutturazione di interni. Solo chi ha esperienza alle spalle e competenze tecniche unite a molta creatività, infatti, potrà trovare le soluzioni ottimali per sfruttare al meglio gli spazi disponibili in casa ma anche creare un filo conduttore che armonizzi tutti gli ambienti e dia emozione e un senso di accoglienza a chi li dovrà vivere.
L'interior designer, infine, progetta ristrutturazioni che sono sempre eco-sostenibili e quindi anche amiche dell'ambiente, un elemento da non trascurare perché questo tipo di progettazioni riducono l'impatto sul clima e consentono di risparmiare sui costi di gestione di una casa. I vantaggi di rivolgersi ad uno studio di progettazione di interni sono dunque i seguenti:
  • creatività
  • possibilità di avere soluzioni funzionali ed eleganti
  • interior design eco-sostenibile
Se devi progettare gli interni della casa, ti consiglio dunque di evitare il fai da te e di rivolgerti ad uno studio di interior design in grado di seguirti in tutte le fasi: dalla progettazione alla direzione dei lavori e gestione dei fornitori fino alla consegna dell’opera finita.
POST CORRELATI
26 set 2018 Cosa fa un architetto d'interni

Chi è e di cosa si occupa l’architetto d'interni; tutto quello che devi sapere sulla sua professione e di come può aiutarti a realizzare la casa che hai sempre sognato…

Leggi articolo
20 feb 2018 Che cosa fa un interior designer?

Il ruolo fondamentale di un interior designer è quello di trasformare luoghi abitativi o lavorativi armonizzando gli elementi d’arredo con i materiali di finitura, i colori e l’illuminazione…

Leggi articolo
Hai in mente un nuovo progetto? Contattami