Divano LC2 di Le Corbusier: versione originale per Cassina e replica

10/07/2022 - Il divano LC2 di Le Corbusier è un arredo iconico quanto mai attuale e versatile. Nasce dall'omonima poltrona ed è un complemento mai più senza ideale per la casa, l'ufficio o la sala d'attesa. Scopri tutti i pregi e le particolarità di questo divano comodo e bello.

Le Corbusier è uno degli architetti e designer più famosi della storia. Il suo genio si esplica in una serie di pezzi iconici che hanno attraversato i limiti del tempo, risultando incredibilmente innovativi rispetto alla loro datazione.

Un esempio è il divano LC2, progettato nel 1928 ed esposto l'anno seguente al Salon d'Automne di Parigi.
Dietro questo disegno c'era una linea concreta: la produzione industriale. Nel XX secolo il settore industriale influenzò l'economia e la cultura di massa, inserendo un gap nel mercato.
Le Corbusier riuscì a colmare questa mancanza, proponendo un divano dalle strutture individuali che sono l'emblema del razionalismo e della praticità. Questa soluzione non solo rappresentava un progetto d'avanguardia ma facilitava incredibilmente il processo di produzione del divano.

Ciò che potrebbe maggiormente colpirti del divano LC2 prodotto da Cassina e disegnato da Le Corbusier è il netto contrasto che si viene a creare tra il lucido cromato dell'acciaio e la morbidezza della pelle ma non solo.
È la sua anima moderna capace di oltrepassare il susseguirsi dei decenni a rappresentare la sua dote più affascinante, anche nelle nuove generazioni.
Non sorprende che questo dualismo lo abbia reso incredibilmente ricercato ancora oggi, dopo quasi un secolo dal suo debutto.

 

Divano LC2: materiali

 
Il divano LC2 di Le Corbusier è realizzato da Cassina, brand Made in Italy che ha portato il design di qualità in tutto il mondo.

Questo sofà deriva dalla sua omonima poltrona nata nel 1928 e oggi considerata una delle 5 poltrone più belle e iconiche di sempre.
Nacque dall'incontro tra Le Corbusier, architetto franco-svizzero ben noto, Pierre Jeanneret, Charlotte Perriand e nel 1959 venne lanciata una sua seconda edizione con la sigla LC (che sta per Le Corbusier) dalla gallerista di Zurigo Heidi Weber.
 
Oggi la collezione LC è composta da tanti elementi e arredi anche disegnati dal solo architetto.
Il divano LC2, come la poltrona e i complementi simbolo, ha una struttura minimalista e il telaio, a vista, è realizzato con tubolari in acciaio di lata gamma saldati assieme.
Dal 1950 questa intelaiatura ha un finish cromato resistente, mentre oggi Cassina la propone anche in colorazioni moda diverse.

I cuscini del divano Lc2 sono realizzati da schiuma poliuretanica e sono indipendenti, rivestiti in pelle total black nella versione originale e più iconica.

Oggi Cassina propone cuscini in piuma e rivestibili anche in tessuto dalle trame e fibre diverse.
 

Divano LC2: dimensioni

 
Il divano LC 2 è disponibile a 2 o 3 posti rispettivamente con larghezza di 130 e 180 cm, profondità di 70 cm e altezza totale di 67 cm.

L'altezza della seduta da terra è pari a 48 cm.
 

Si tratta di un arredo molto versatile, considerato l'archetipo del sofà contemporaneo e capace di arredare con eleganza, semplicità ma grande impatto estetico.

È un modello senza compromessi che, grazie pure alle sue dimensioni, può stare benissimo negli spazi più diversi ed esiste anche un pouf aggiungibile per maggiorare il comfort e permetterti di sdraiarti poggiando gambe e piedi.
 

Divano LC2 originale

 
Il divano LC2 originale è quello disegnato da Le Corbusier, Pierre Jeanneret e Charlotte Perriand nel 1928 e ispirato all'omonima poltrona.

Oggi questo modello è realizzato da Cassina, azienda Made in Italy e che marchia i prodotti con la sua inconfondibile firma.

Ti sarà così facile capire se sei davanti ad una copia o meno. Per verificare che l'arredo scelto sia veramente fedele al vero LC2 devi verificare le misure, la struttura dei cuscini e un altro segno distintivo tipico è la conformazione della gabbia strutturale in acciaio.
 
 

Divano LC2 replica

 
Oggi è anche possibile acquistare delle ottime repliche del divano LC2 di Le Corbusier, realizzate e vendute anche da aziende Made in Italy e non degne di nota.

Ma partiamo dall'inizio: perché acquistare un sofà iconico replica?
  • Per sistemarlo in una stanza nella quale rischierà di essere rovinato, per esempio in una sala d'attesa molto frequentata, ma dove non si vuole rinunciare al colpo d'occhio e alla scenografia;
  • perché ha un costo nettamente inferiore, ma è bene scegliere modelli il quanto più fedeli possibile;
  • per capire, senza spandere una fortuna, se è davvero il divano giusto per te;
  • perché ti piace il modello ma lo preferisci in versione replica però meno minimalista, o per altri dettagli svariati.


Con il divano LC2 di Le Corbusier, replica o originale potrai:
  • dare un tocco iper professionale ai tuoi spazi lavorativi enfatizzando la tua posizione e il tuo senso di ricercatezza;
  • aumentare il comfort di qualsiasi spazio abitativo o professionale con classe e design ma senza occupare troppo la metratura a disposizione;
  • avvalerti di un arredo comodo e senza tempo che potrai portare con te anche se cambierai mood alla stanza;
  • godere di un sofà ultra comodo e molto scenografico che ha fatto la storia del design;
  • scegliere un divano che oggi è proposto anche con dettagli ancora più eterogenei come la struttura colorata e i rivestimenti in materiali e colori infiniti.
 

Il designer del divano Lc2: Le Corbusier

 
Le Corbusier è uno dei più noti architetti e designer dell'epoca moderna, del XX secolo, un vero pioniere nel campo dell'arredo e della costruzione.
Il suo vero nome era Charles-Edouard Jeanneret era franco-svizzero e lo si può definire come portavoce della corrente architettonica purista e razionale.

Tra le sue costruzioni più famose annoveriamo:
  • la Villa Savoye a Poissy;
  • la Cappella di Notre-Dame du Haut a Ronchamp;
  • la Maison DomIno;
  • Unité d'Habitation a Marsiglia;
  • la Chiesa di Saint-Pierre a Firminy.
Tra i progetti di deisgn più conosciuti e ammirati di Le Corbusier citiamo: 
  • la poltrona e il divano LC2;
  • la chaise longue à réglage continu, la più famosa e associata idealmente allo studio degli psicologi più rinomati e professionali;
  • la siège tournant;
  • il Tavolo LC6;
  • la sedia Fauteuil à dossier basculant.
 
La maggior parte delle opere di design, d'arredo domestico e professionale, sono state realizzate da Cassina, marchio che già abbiamo conosciuto per il divano LC2.

Ancora oggi i progetti di Le Corbusier risultano estremamente attuali, perfetti per assolvere anche alle esigenze stilistiche e funzionali della vita moderna guardando al futuro con fruibilità.

Perché LC2 è diventato iconico?


Il divano LC2 di Lecorbusier è senza ombra di dubbio un pezzo d'arredamento iconico; vediamo nel dettaglio i motivi della sua fama.
  • È modello prestigioso che rappresenta pienamente la storia del design ed è capace di arreda uno spazio con eleganza e semplicità.
  • È realizzato in pelle italiana di prima qualità e durevole nel tempo, con tutti i rivestimenti sfoderabili per facilitare una modernizzazione dei tessuti.
  • È un divano dal design moderno e sempre attuale, in netto contrasto con le mode passeggere.
  • Ha uno stile che riesce a incanalarsi in qualsiasi stile di arredo, senza creare sgradevoli contrasti nell'ambiente.

Filippo Coltro
Filippo Coltro
Architetto e interior designer sono specializzato nella progettazione d'interni di residenze private.
Ho firmato progetti in tutto il mondo, da Hong Kong a Milano, da Padova a Venezia, tutti contraddistinti da una progettualità ricercata, attenta al particolare e alla tradizione, che sa coniugare il gusto della memoria estetica con quello della contemporaneità.
POST CORRELATI
27 dic 2019 Divano Tufty Time B&B Italia

Tufty Time è il divano di B&B Italia disegnato da Patricia…

Leggi articolo
17 dic 2018 Tavolo LC6 di Le Corbusier

Il tavolo LC6 do Le Corbusier è senza ombra di dubbio un’icona del design; disegnato nel 1928…

Leggi articolo
Disclaimer: alcune foto presenti nel blog sono tratte da Pinterest. I copyright rimangono sempre di proprietà di chi crea l'opera. Se c'è una foto che ti riguarda e che vorresti fosse rimossa, puoi scrivermi un messaggio utilizzando il form nei contatti.
Hai in mente un nuovo progetto? Contattami