Come posizionare la TV in casa: soluzioni idee e consigli per il tuo televisore

28/05/2022 - Come posizionare la televisione in casa? Scopri qui i consigli dell'architetto, tante soluzioni di tendenza, salva-spazio e ideali per le case più diverse. Arredare l'angolo TV è facile e divertente e ci sono davvero infinite possibilità per rendere la zona living accogliente, pratica e comoda.


 

Posizionare la TV in casa: regole, distanza e altezza da rispettare


Prima di darti alcuni consigli pratici su come posizionare il televisore in casa, specie nell'area living, è bene comprendere quale siano alcune regole base.
Inoltre ci sono altre piccole regole per godere al meglio di questo strumento must have in tutte le case moderne, eccole:
  1. sistema la TV lontana dalla finestra, i raggi del sole non devono irraggiare lo schermo altrimenti non vedrai nulla o quasi;
  2. sistema la TV su un supporto ad hoc e mai per terra;
  3. utilizza dei raccogli-cavo o nascondi-cavo per sistemare le prese e i fili della corrente e mantenere l'ordine anche dietro lo schermo;
  4. scegli un apparecchio TV idoneo alla dimensione della stanza e alla distanza alla quale lo vuoi posizionare.

La giusta distanza per vedere la TV

Non c'è una metratura standard che risponda alla domanda del titolo, infatti ci sono tante variabili che entrano in gioco.
Chiaramente per vedere al meglio la TV di ultima generazione e per non affaticare gli occhi è bene anche posizionate il dispositivo con la giusta inclinazione, all'altezza più consona e tenendo lo schermo lontano da fonti di luce diretta, ecc.

In generale la distanza perfetta per posizionare lo schermo dipende:
  • dalla dimensione dello schermo TV;
  • dalla tipologia/tecnologia dello schermo, ad esempio se HD full HD, Ultra HD;
  • lo stato della vista di chi guarderà la televisione.
In primis è necessario sistemare l'apparecchio TV ad una distanza tale da non affaticare la vista e questa è una priorità anche se la stanza è di piccole dimensioni. In generale gli esperti dicono che per TV 4K da:
  • 32 pollici con lunghezza di 70,9 cm la distanza consigliata è pari a circa 1,26 metri;
  • 40 pollici con lunghezza di 88,6 cm la distanza consigliata è pari a circa 1,66 metri;
  • 43 pollici con lunghezza di 95,3 cm la distanza consigliata è pari a circa 1,78 metri;
  • 50 pollici con lunghezza di 110,7 cm la distanza consigliata è pari a circa 2,06 metri.
Ogni apparecchio TV ha una sua distanza minima consigliata che permette di non affaticare troppo la vista e di vedere al meglio le immagini riprodotte.

L'altezza giusta per la TV

Per quanto riguarda invece l'altezza del televisore si consiglia di sistemarlo ad altezza occhio, un po' come suggerito per lo schermo dei computer sulla scrivania.
L'altezza ideale alla quale posizionare la TV tieni conto che dipenderà soprattutto dall'altezza di chi guarderà lo schermo e, ovviamente, anche di quella dei supporti sui quali la guarderai, come il divano o la poltrona.

Segnati questo consiglio topic:
  • posiziona la TV ad altezza dello sguardo, al massimo leggermente al di sotto;
  • sistemala frontalmente allo spettatore;
  • installalo con un'angolazione inferiore ai 35 gradi circa.
Il consiglio in più: per rendere la TV comoda scegli di utilizzare anche dei cuscini di varie altezze per agevolare i tuoi ospiti. Ognuno così potrà trovare la giusta altezza e focalizzare lo sguardo al meglio sullo schermo e questo vale anche per i tuoi famigliari o per i bambini che stanno crescendo.
 

Dove posizionare la TV rispetto alla finestra

 
Posizionare la Tv in casa significa collocarla in una zona che non solo ti permetta di guardare frontalmente lo schermo senza fatica, ma che eviti anche il formarsi di ombre e luci fastidiose.
Sì, troppo spesso non si pensa a questo fattore, alle luci artificiali e alle finestre soprattutto che potrebbero disturbare la visione sia di giorno che di sera. Come ovviare a questo problema?
  • Sistema il televisore in modo che lo spettatore non abbia alle sue spalle fonti luminose artificiali e non;
  • la TV non deve essere parallela alle finestre;
  • lo schermo non deve essere posizionato direttamente sotto lampade o altre sorgenti luminose.
Il televisore va posizionato quindi leggermente avanti rispetto ad una fonte luminosa, oppure a lato o diagonalmente agli apparecchi illuminanti e alle finestre.

E se non è possibile sistemare la TV in questo modo?
Non temere, la tecnologia ha fatto passi da gigante e infatti gli apparecchi TV di ultima generazione sono dotati di particolari filtri microscopici che intrappolano i raggi luminosi ed evitano che vengano riflessi.

E se il tuo televisore non ha questa particolarità?
Un altro stratagemma è quello di alzare il livello di retroilluminazione dello schermo. Ci sono apparecchi che si regolano in automatico, presta attenzione quando acquisti la prossima TV.
 

TV appoggiata o appesa?

 
È meglio posizionare la TV in casa appoggiata o appesa?
Non è raro vedere oggi schermi anche molto attuali sospesi nel vuoto, o quasi, e non solamente per ovviare alle dimensioni ridotte di molte dimore contemporanee.
Per valutare se sia meglio appoggiare o appendere la tua TV dovrai fare delle valutazioni preliminari attente, magari facendoti aiutare dal tuo architetto di fiducia.

Per esempio a portarti alla scelta ideale potranno concorrere:
  • la grandezza della tua casa e della stanza in cui posizionerai la TV;
  • il numero di apparecchi illuminanti, la loro posizione e la presenza delle finestre;
  • i supporti che ti accoglieranno mentre guardi la TV come il sofà, le poltrone, le sedie, ecc.;
  • il modello della TV, la sua grandezza, eventuale possibilità di inclinazione, accessori in dotazione, ecc.;
  • le tue esigenze stilistiche e scenografiche.
Di seguito ho voluto darti tante altre dritte pratiche, svelate in prima persona dall'Architetto per te. Scegliere se posizionare la TV appoggiata o appesa in casa non è mai stato così semplice.
 

TV appoggiata

La TV appoggiata è ideale:
  • se hai acquistato una parete attrezzata e vuoi sfruttarla al massimo;
  • se ha un ambiente arredato in stile classico o comunque ti piace l'idea di posizionare la TV tradizionalmente;
  • se vuoi sfruttare un mobile e trasformate la TV in un accessorio a scomparsa;
  • hai abbastanza spazio;
  • l'altezza ideale per guardare lo schermo agilmente la ottieni poggiandola sul tuo mobile.
La TV appoggiata va bene in tutti i contesti stilistici?

Beh, chiaramente se utilizzerai una TV attuale con schermo piatto farai centro abbinandola ad un arredo minimale, contemporaneo, avveniristico soprattutto.

Se invece hai arredato l'ambiente con mood classico o vintage allora ti suggeriamo di appoggiarla all'interno di una parete attrezzata, meglio se dotata di ante per nasconderla quando non la usi.

Se invece ami lo stile eclettico potrai inserirla su una consolle e utilizzare una cornice leggera da apporle sul perimetro. A questo proposito il fai da te è l'ideale: realizzala tu stesso o meglio affidarti ad un decoratore esperto e utilizza un modello in polistirolo. Andrà dipinto e decorato ad arte, ma l'effetto wow è assicurato.
 
 

TV appesa al muro

La TV appesa al muro è perfetta:
  • se hai poco spazio dove posizionarla;
  • se la guarderai magari da sdraiato, dal letto o da una chaise longue;
  • se sei un amante della tecnologia e vuoi avvalerti magari di supporti che con telecomando cambiano angolazione, ecc.;
  • se la tua casa ha uno stile d'arredo molto moderno e questa soluzione è quella che meglio ne enfatizza il mood.
Di seguito scoprirai meglio quali sono i supporti migliori, e più in uso, per appendere la tua TV, ma sappi che il mercato è in costante e continuo fermento e ogni anno nascono nuove soluzioni strepitose. Chiedi maggiori dettagli al tuo architetto di fiducia, potrebbe svelarti idee stilistiche degne di nota.
Per esempio, come anche detto sopra, è interessante utilizzare una cornice per la TV, nel caso dello schermo appeso il tutto si integra alla perfezione nell'arredo. Cioè ti basterà scegliere una cornice in stile e abbinarla alla TV moderna così che anche le stanze più rétro siano perfette.

C'è anche chi decide di appendere la TV nel camino chiuso, anche se qui deve essere ben calibrata l'altezza per vedere i programmi al meglio. Mentre per un design moderno e accattivante opta per camini a bio-etanolo o comunque dal mood contemporaneo e posiziona la TV superiormente, appendendola alla struttura portante.

Staffe e supporti da muro: sono un'idea ottimale e salva-spazio per stanze piccole e sono soprattutto utilizzare nei monolocali o nelle stanze da letto; sono accessori parietali realizzati in solido acciaio e alcuni modelli sono predisposti per apparecchi TV con linee curve e sono attrezzati con canaline copri-fili che nascondono i collegamenti elettrici.
È sempre preferibile optare per un modello inclinabile, orientabile che ti permetterà di scegliere al meglio l'angolazione giusta per una visione della TV ideale.

Per quanto riguarda questi supporti c'è davvero l'imbarazzo della scelta e troverai sia nei negozi fisici che online bracci da parete o da tavolo a rotazione, fissi e che hanno una grande capacità di carico, questa variabile è da tenere presente all'atto dell'acquisto.

Per appendere la TV alla parete dovrai scegliere la staffa più adatta, che dovrà essere solida ed affidabile.

Può avere dimensioni e specifiche tecniche differenti, essere fissa o mobile e consentire la rotazione e inclinazione della televisione ad  essa appesa.
Viene installata a muro mediante viti e tasselli ed è abbastanza semplice montarla anche con il fai da te.

Scegliere la staffa TV più adatta alle tue esigenze è semplice perché le variabili da valutare non sono molte. 

Di seguito la migliore staffa TV che ti consiglio, la più venduta su Amazon.

 

Posizionare TV in soggiorno

 
L'apparecchio Tv in soggiorno è un vero must have. In questa sala, infatti, ci si ritrova in compagnia dei famigliari o degli amici, si guardano film e serie TV, spesso si gioca pure ai video-giochi o si fa attività fisica indoor proprio grazie a supporti video.

Lo schermo si rivela quindi indispensabile oggi e va posizionato non solo all'altezza giusta, appoggiato o appeso a supporti ad hoc, ma va anche sistemato nell'angolo ideale. Sicuramente nel living il televisore diventa un complemento d'arredo a tutti gli effetti e come tale va trattato; dovrà anche essere ben integrato al contesto e collocarsi armoniosamente tra i mobili scelti.

Ecco, di seguito, ancora tanti consigli pratici dell'Architetto da copiare subito e che metteranno d'accordo davvero tutti, anche chi non sa accontentarsi delle soluzioni più classiche.
 

Mobile porta TV in soggiorno

Il mezzo più facile per posizionare in modo ineccepibile la TV nella stanza è munirsi del mobile TV, o della parete attrezzata che oggi ha sempre un appoggio per lo schermo.
Sistemando questi arredi pressoché centralmente sulla parete regina del living potrai facilmente collocarvi la TV. L'unico accorgimento è quello di verificare che l'altezza del complemento sia adeguata e ti permetta di vedere al meglio lo schermo e che non si creino ombre o riflessi fastidiosi.

Tra i mobili TV rientrano anche le madie, le credenze, moderne e non ma che si rivelano ottimo punti d'appoggio, mentre tra le proposte più moderne annoveriamo le librerie con porta TV e i mobili a scomparsa.
 
 

TV in soggiorno appesa alla parete

Come visto anche nei capitoli precedenti, se lo spazio del soggiorno è minimo, oppure se preferiamo sfruttare le altezze, o ancora se lo stile della stanza lo permette, possiamo appendere la TV.
Basterà utilizzare appositi bracci e supporti, oggi veramente facili da installare e anche sospendere lo schermo sarà istintivo grazie al peso esiguo di molti schermi d'avanguardia.
Ovviamente acquista una TV che sia proporzionale al soggiorno.
 

TV in soggiorno su parete attrezzata

È la soluzione più completa e capace di arredare completamente il muro occupato dal televisore; ce ne sono di tantissime varianti e modelli e tutte sono dotate di vani, mensole, ante, scomparti, possono essere modulari e componibili o meno.
Si tratta della soluzione spesso più amata e capace di creare subito atmosfera, tra l'altro solitamente sono vendute insieme ad altri complementi ed arredi per il soggiorno così da creare in pochi step un arredo completo e armonioso.

Sono accessori consigliabili in stanze medio grandi, ma ne esistono come detto di componibili e salva-spazio ideali anche per ottimizzare gli ambienti più piccoli. In questo caso infatti è sempre meglio sfruttare le altezze delle pareti e scegliere arredi dalle nuance chiare, magari simili a quelle delle tinteggiature murali.


TV in soggiorno ad angolo

Nella zona living spesso sono gli angoli ad essere i punti meno sfruttati e valorizzati, cosa che succede di sovente anche in tutte le altre stanze di casa.
In realtà, specie se disponi di un piccolo soggiorno, sono proprio gli angoli ad essere veri assi nella manica. Sì, perché potrai collocarci l'apparecchio TV, ma sceglilo sempre proporzionale alla metratura a disposizione altrimenti l'effetto sarebbe disarmonico e la stanza se piccola sembrerebbe ancora di più esigua.

Potrai poggiare semplicemente lo schermo su un mobile ad hoc, oppure su un complemento ad angolo apposito dello stile del tuo arredo. Oggi in commercio trovi soluzioni davvero per tutti i gusti che si rivelano anche salva-spazio e componibili, perfette per ottimizzare ogni spazio domestico.

In alternativa appendi il tuo apparecchio TV in un angolo: soluzione davvero utile se il tuo soggiorno è molto ridotto. Come sempre controlla che non si creino ombre e riflessi e regola la distanza e l'altezza in modo che dalla tua sedia preferita, dalla poltrona o dal divano tu possa guardare la TV senza stress.
 
 

TV in soggiorno posizionata sopra il camino

Che ne dici di sistemare la TV sopra al tuo camino vintage, o su quello moderno appena rifatto?

Abbiamo già accennato a questa soluzione veramente molto scenografica, l'unico accorgimento è quello di stare attenti al calore e alla vicinanza con l'elettrodomestico.
Questo deve essere preservato al meglio quindi non deve surriscaldarsi per il camino: eventualmente chiedi un parere al tuo rivenditore, oppure contatta l'architetto di fiducia per qualche dritta pratica.

Potrai scegliere di lasciare la TV nuda, semplicemente, oppure di integrarla ancora di più nel contesto stilistico del tuo soggiorno mediante cornici specifiche.
 
 

TV in soggiorno nascosta

Soprattutto mediante l'utilizzo di pareti attrezzate e di mobili porta TV moderni la stessa diventa il punto focale del soggiorno.
Questa disposizione non è d'obbligo, anzi, potrai decidere di nasconderla e di rendere protagonista un quadro, un vecchio mobile, un dipinto, una libreria.
In questo caso la soluzione ad hoc è utilizzare delle ante, dei vani, dei sistemi in generale a scomparsa.
 
 

Posizionare TV in cucina

 
In cucina la presenza della Tv è oggi massiccia e per molti insostituibile, irrinunciabile. Purtroppo, specie nelle stanze piccole, non è sempre immediato trovarle la giusta collocazione.

Gli ostacoli che potrai incontrare riguardano:
  • lo stile della cucina che potrebbe stonare con quello della TV moderna;
  • la collocazione dello schermo che, purtroppo, potrebbe intralciare le manovre di preparazione dei cibi e l'utilizzo di alcuni elettrodomestici;
  • la collocazione al fine di tenere al sicuro lo schermo evitando cadute accidentali e anche mosse maldestre dei bambini piccoli;
  • la sistemazione al fine di preservare l'apparecchio da sporcizia, calore e umidità, condizioni tradizionali in cucina.
A queste variabili si aggiungono la ricerca dell'altezza ideale e della zona perfetta per evitare riflessi e ombre fastidiose sullo schermo TV. Capisci da te che se la stanza cucina è molto piccola sarà difficoltoso garantire tutte le più corrette condizioni di installazione della tua TV. Come fare quindi?
Devi cercare di mediare magari fatti aiutare da un architetto esperto di piccoli spazi domestici. Spesso basta acquistare una TV piccola, di quelle dette di servizio, cioè da guardare distrattamente appunto mentre si sta facendo altro, in questo caso mentre prepari le pietanze o mentre fai colazione e mangi.

Ecco, comunque, a cosa devi prestare attenzione:
  • a misurare, metro alla mano, lo spazio a disposizione in cucina, magari ritaglia un cartoncino della grandezza del tuo apparecchio TV e fai delle prove di posizionamento;
  • ai pollici esatti del tuo modello di TV;
  • a sistemare la TV distante dalle fonti di calore, forno e fuochi in primis;
  • a posizionare la TV dove la si possa vedere al meglio senza riflessi e/o ombre fastidiose.

L'Architetto ti suggerisce di sistemare la TV in cucina:
  • su una parete frontale, o perpendicolare, al tavolo da pranzo ma preferibilmente appendendola ad una staffa apposita;
  • inglobandola tra i pensili, se hai scelto una scenografia moderna che prevede una pannellatura di fondo con solo mensole e pochissimi pensili;
  • all'interno dei pensili o del mobilio, tra i vani magari anche in versione a scomparsa.
 

Posizionare TV in camera da letto

 
Anche la TV in camera da letto è un vero must have nelle case moderne.

L'Architetto ti suggerisce di posizionarla così:
  • su una consolle ma sospendendola a parete mediante una staffa così che sia visibile molto bene dal letto, sia questo matrimoniale o singolo a seconda dei casi;
  • all'interno dell'armadio per trasformarlo in apparecchio a scomparsa;
  • con staffa e gancio all'angolo destro o sinistro della stanza, una soluzione classica in molti alberghi anche se stilisticamente non è del tutto affascinante, andrà benissimo però nella stanza moderna dei tuoi figli adolescenti;
  • inglobata nelle ante dell'armadio, o tra le mensole della libreria o parete attrezzata, soluzione scenograficamente accattivante.
 
Ecco invece qualche dritta tecnico-pratica. La TV in camera deve:
  • essere posizionata ad una altezza superiore ai 120 cm canonico suggeriti per la sistemazione nel soggiorno, questo perché da sdraiati sul letto cambia la prospettiva e sarà proporzionale anche all'altezza di letto e materasso;
  • posiziona la TV lontana dai passaggi, mantieni cioè la naturale fruibilità progettuale studiata, se la TV verrà inserita più tardi, a stanza già arredata e collaudata utilizza le staffe per sospensione o colonnine porta TV da angolo, oppure segui le dritte date sopra.
 Potrebbe interessarti il mio articolo su come arredare la camera da letto.

 
 

Posizionare TV in bagno

 
Ebbene sì, posizionare la TV in casa può anche voler dire sistemarla nel bagno.

A molti potrebbe sembrare una cosa strana, per altri invece è usuale, ad ogni modo, come visto anche per l'ambiente cucina, anche nella toilette è bene preservare al meglio la vita dello schermo e anche di chi utilizza la stanza.
Infatti in bagno c'è il rischio di corto-circuito, è una stanza dove si usa sempre l'acqua, dove c'è un alto tasso di umidità e la sicurezza non è mai troppa.
Qual è la soluzione perfetta?
Oltre al posizionamento ideale, meglio sempre se in sospensione grazie a staffe e bracci o a mensole, ti suggeriamo di propendere per una TV impermeabile di ultima generazione.
Ne trovi anche con schermo anti-appannamento e, come nel caso delle smart TV, comandabili a distanza senza telecomandi ingombranti.
 
N.B. Non farti prendere dall'entusiasmo e prediligi TV che siano proporzionali alla stanza; nel caso del bagno meglio non strafare anche se l'ambiente è molto ampio. Spesso può esserti più utile uno stereo o una cassa che propaghi la musica proveniente da un sistema centralizzato, dalla domotica anche più easy.
Non solo, spesso ci facciamo prendere dall'entusiasmo delle nuove tecnologie e avere la TV in bagno può sembrare un vero lusso, una chicca da non perdere. Ma immagina quanto è più rilassante godersi il silenzio di casa, il rumore rilassante dell'acqua e immaginarsi in una vera spa...Ecco, al contrario di sistemare una TV nella toilette potresti decidere di trasformare lo spazio in una piccola oasi di benessere, abbiamo già online articoli tematici ideali allo scopo e con i miei consigli esclusivi.
 
 

Dove installare la TV nel tuo bagno

Dove installare la TV in bagno? Ecco cosa suggerisce l'Architetto:
  • sistema la Tv lontana da doccia e/o vasca da bagno, dai sanitari e da acqua e umidità diretta;
  • preferisci mobili che ti permettono una soluzione a scomparsa o dei bracci e staffe da posizionare sulle pareti, meglio se garantiscono un agevole gioco di inclinazione;
  • nascondila dietro uno specchio, questa è una soluzione da vero interior designer e che potrai sfruttare anche nelle altre stanze di casa, è un suggerimento davvero chic che si rivela ideale soprattutto se non vuoi condizionare/rovinare l'armonia progettuale e stilistica del tuo bagno.
 

Come posso nascondere i cavi e fili della TV?

 
Come abbiamo visto in diversi punti della guida per posizionare la TV in casa uno degli ostacoli maggiori è il mood dell'apparecchio.
Cioè di sovente è l'impatto estetico che condiziona la sua installazione, specie se l'arredo è molto curato e del tutto studiato su un preciso genere, soprattutto se si tratta di ambienti di lusso.
A dare per lo più fastidio a livello scenografico sono i fili, i cavi, spesso pure il telecomando che stona con il mobilio e che non è bello lasciare a vista.
Come rimediare a questo? Semplice, oggi ci sono smart TV che non hanno cavi e cavetti che sporgono, al contrario hanno un design molto minimale e facile da inserire nei contesti più vari, specie in quelli contemporanei.

Se invece la tua Tv ha ancora cavi e cavetti non temere, potrai tranquillamente munirti di canaline, guaine e scatole raccogli-fili che trovi in commercio anche in versione low-cost ma altrettanto affidabile.
Ecco, di seguito, troverai informazioni più precise sull'accessorio giusto per te, ma il consiglio principe è quello di navigare in rete o di visitare spesso i negozi ad hoc perché sono continue le evoluzioni.

Ogni anno le aziende realizzano soluzioni accattivanti e sempre più pratiche e sicure che renderanno pure più bella la tua TV.
 

Canalina per i fili

La canalina per i fili, ha caratteristica forma a D e ti permette di inserire con facilità i cavi da nascondere; li protegge dalla polvere e dallo sporco ed è anche un deterrente per i bambini più modelli e curiosi.

Secondo molti le canaline a D sono quelle più belle da vedere, ma oggi in commercio trovi davvero tante soluzioni accattivanti e che possono fare al caso tuo al di là della loro forma.


Guaina per i cavi

La guaina per i cavi, disponibile in tanti materiali diversi anche se spesso non ha un design del tutto affascinante, ti assicura un ricovero dei cavi ottimale; li protegge dal calpestio, da bambini monelli, dagli animali domestici, da eventuali insetti, sporco e polvere, anche dall'acqua perché le guaine nascono di per sé impermeabili e adeguatamente isolanti.


Scatola raccogli cavi

La scatola raccogli cavi, è una delle soluzioni perfette per chi ha diversi cavi, fili, prese e ciabatte da ricoverare; sono accessori disponibili nelle misure più varie ma rispetto alle precedenti descritti sono notevolmente più ampie.

Ne trovi anche di design, scelta assolutamente da preferire se tieni molto all'aspetto estetico e non vuoi che si contamini l'allure generale del tuo ambiente.
Con el scatole per cavi dire addio ai grovigli è immediato, cosa interessante anche da adottare nella stanza dei ragazzi, o per le loro postazioni per gaming e per la DAD.

 

Posizionare la TV in casa: le conclusioni dell'architetto


Dove sistemare il televisore in casa?
Semplice, rispettando le regole e le distanze sopra suggerite è possibile posizionare al meglio l'apparecchio, ma è anche indispensabile ai fini estetici e d'arredo inserirla nella stanza seguendo altri consigli pratici.
Come anticipato ci sono tantissime soluzioni ideali per poter posizionare al meglio il televisore in casa, specie nel soggiorno o area living. Di seguito troverai le più popolari e pratiche proposte del mercato odierno, sia di gusto e mood classico, sia più originali e salva-spazio per poter scegliere quella a te più congeniale.
 
È sempre meglio creare un'armonia progettuale e posizionare i vari arredi e complementi seguendo una logica e una sorta di proporzione tra essi.

All'atto pratico cioè è necessario mettere l'apparecchio TV al centro della parete frontale al divano, altri mobili è bene stiano ai suoi lati con opportuna distanza.
Il televisore però può anche essere sistemato al centro della stanza o in una nicchia, oppure in alto mediante appositi agganci da parete o soffitto, ma è sempre bene che questo sia visibile dalle sedute presenti nelle stanze.
Se la stanza è grande ad esempio si possono creare degli angoli funzionali, cioè un'area TV con divano e poltrone e naturalmente con l'apparecchio, una zona pranzo con tavolo ben distanziato ed indipendente e un angolo lettura.

Tutto dovrà essere ben suddiviso ma al contempo armonioso, lineare, ben calibrato e piacevole alla vista anche per tonalità utilizzate, tessuti, materiali e forme degli stessi mobili.
Scegli tra soluzioni d'arredo sia di gusto classico che più innovative e originali al fine di trovare quella più adatta alle tue esigenze e ai tuoi gusti. 

Filippo Coltro
Filippo Coltro
Architetto e interior designer sono specializzato nella progettazione d'interni di residenze private.
Ho firmato progetti in tutto il mondo, da Hong Kong a Milano, da Padova a Venezia, tutti contraddistinti da una progettualità ricercata, attenta al particolare e alla tradizione, che sa coniugare il gusto della memoria estetica con quello della contemporaneità.
POST CORRELATI
08 mar 2021 Progettare e arredare una gaming room

Come progettare e a chi devi rivolgerti per arredare la tua gaming room…

Leggi articolo
Disclaimer: alcune foto presenti nel blog sono tratte da Pinterest. I copyright rimangono sempre di proprietà di chi crea l'opera. Se c'è una foto che ti riguarda e che vorresti fosse rimossa, puoi scrivermi un messaggio utilizzando il form nei contatti.
Hai in mente un nuovo progetto? Contattami