Arredare casa in stile minimal: quali colori, materiali e mobili utilizzare

20/05/2021 - L'arredo minimal predilige forme essenziali, colori neutri e la quasi totale assenza di elementi decorativi. Arredare in stile minimal significa estremizzare la purezza della luce, lasciando anche delle zone vuote ma cariche d'atmosfera. Vediamo insieme come arredare una casa in stile minimal.



Origini e significato dello stile minimal


Il termine minimal deriva da minimale e significa essenziale, nel caso dell'arredo suggerisce che il mobilio debba essere pari al minimo indispensabile.

In questo stile vige la regola less is more, quindi via libera solo a complementi utili e che rispondano alle tue specifiche esigenze pratiche e stilistiche. Tutto l'assetto interno di una casa minimale sarà infatti sinonimo di fruibilità e funzionalità; colori, materiali e decorazioni enfatizzeranno questa sobrietà mirata al comfort e alla serenità emozionale.

Si dice che lo stile minimal sia nato negli anni 60, più o meno nel periodo successivo alla seconda guerra mondiale, quando la popolazione aveva perso tutto, o quasi, e si trovò costretta a vivere e arredare casa con meno cose. Chiaramente nel corso degli anni la corrente minimalista si è evoluta e adesso il concetto portante dello stile minimalista è "less is more".
Questo però non significa svuotare casa da mobili o complementi d'arredo, piuttosto consiste nel trovare l'equilibrio perfetto tra funzionalità ed estetica, attraverso arredi di design ed un uso sapiente dei materiali.



Caratteristiche dell'arredamento stile minimal


Lo stile minimal è caratterizzato da arredi appunto minimali, dalle linee sobrie ed essenziali. Questi, insieme ai complementi, sono visivamente semplici, discreti e concorrono a creare ambienti funzionali, molto fruibili e pratici con un evidente tocco contemporaneo.

I colori ideali per lo stile minimal sono neutri, ogni elemento è monocromatico, sia con finitura opaca che lucida.

Anche le decorazioni e i rivestimenti sono molto pacati e ispirano massimo ordine, rasserenano nella loro immediatezza e danno un senso di pulizia che oggi piace ancora di più.

Il minimal risponde alla perfezione alle tue attuali esigenze, per esempio:

  • garantisce massima fruibilità, anche negli spazi con metratura ridotta;
  • può conferire ariosità e luminosità pure in ambienti cupi, con poche finestre o assenti;
  • è versatile e lo si può adottare nelle case più diverse per stile, ubicazione, grandezza e disposizione interna;
  • sfrutta arredi e complementi salva-spazio, anche componibili e che possono ottimizzare qualsiasi stanza, anche le mansarde o le architetture più anguste o al contrario molto grandi;
  • offre ampio margine di personalizzazione grazie alla forma semplice e minimale degli arredi e alle tinte neutre, versatili, modulabili;
  • è ideale per arredare case da affittare o da vendere, come suggeriscono i professionisti dell'home staging.

Colori arredamento minimal

Come detto i colori topic dello stile minimal sono quelli neutri. Il bianco e le sue sfumature per esempio sono da preferire in spazi piccoli, poco luminosi, i grigi sono perfetti per conferire maggiore serietà, discrezione, modernità alle stanze.
I colori delle terre sono invece ideali per dare maggior calore agli ambienti e il tortora, in tutte le sue declinazioni, renderà lo spazio più raffinato, anche romantico.
Nello stile d'arredo minimal è anche importante dosare bene le tonalità; quelle elencate si possono anche mixare tra loro ma i professionisti consigliano di optare per un massimo di due colori.


Materiali arredamento minimal

Nell'arredo minimal i materiali è bene siano resistenti, durevoli e il legno resta sempre un must have per le sue qualità meccaniche ed estetiche.
In questo mood però sarà verniciato, dipinto con finish opaco oppure lucido; in alternativa via libera a materiali sintetici e tecnologici che enfatizzeranno la modernità degli stessi arredi.
Per i rivestimenti è molto apprezzata la resina, facile da personalizzare e dall'allure decisamente contemporaneo.

Cosa devi sapere per arredare minimal


Arredare casa con lo stile minimal ti darà molta soddisfazione, ma è necessario sempre chiedere un consiglio personalizzato ad un professionista.
Un architetto per esempio saprà mettere in pratica al meglio tutti i dettami di questo genere, abbinandoli alle peculiarità della tua dimora e sempre rispettando le tue esigenze spaziali, funzionali, estetiche.

Per arredare in stile minimal è necessario:

  1. sfruttare al massimo ogni centimetro disponibile, ma senza rendere caotico l'ambiente, anzi;
  2. posizionare tutti gli arredi prettamente sul perimetro della stanza così da lasciare ampio spazio centrale garantendo massima fruibilità;
  3. utilizzare arredi di ultima generazione, nuovi o ammodernati in mood minimal e che siano ben intonati tra loro;
  4. utilizzare arredi dalle forme squadrate, lineari, semplici, moderne;
  5. prediligere arredi e complementi d'arredo di design, salva-spazio e componibili per personalizzare al meglio lo spazio in modo pratico;
  6. garantire il giusto grado di illuminazione indoor sia di tipo naturale che artificiale;
  7. utilizzare rivestimenti adeguati per caratteristiche fisiche ed estetiche e che siano altrettanto minimali e coordinati all'arredo;
  8. sfruttare nuance neutre e ben calibrate, anche un mood tono su tono sarà ideale ma dev'essere ben dosato;
  9. utilizzare poche decorazioni che sappiano dare quel tocco in più per vivacizzare e rendere dinamico lo spazio;
  10. non tralasciare impianti, accessori tecnologici, sistemi che possano migliorare la vita indoor, come ad esempio la domotica.

Gli ambienti della casa minimal


Tutti gli ambienti della tua casa possono avere mood minimal e ciò ti garantirà grande soddisfazione, sia pratica che estetica.
È sempre necessario però stabilire un fil rouge per armonizzare l'intero progetto. Per esempio potrai optare per due o tre nuance da replicare in tutta la dimora, oppure prediligere una collezione d'arredo di uno specifico marchio, o ancora usare rivestimenti uguali, o molto simili in tutte le stanze.

Vediamo nel dettaglio qualche consiglio pratico per rendere gli ambienti della casa belli, comodi e soprattutto minimal.

Ingresso sile minimal

L'ingresso minimal, deve essere agevole, composto da un mobile d'ingresso già completo, oppure modulato a piacere con attaccapanni da parete, mensola o consolle da appoggio, luci ad incasso.
Nell'arredare un ingresso di casa in stile minimal, tutto deve essere ordinatissimo, pochi arredi ma ben scelti e nel colore più adatto, meglio se intonato al resto della casa.


Arredamento minimal del soggiorno

In generale, nel progettare il soggiorno, il colore predominante di questo stile è il bianco.
Un soggiorno total white, con arredi altrettanto bianchi o dai colori neutri, conferisce all'ambiente un'eleganza senza paragoni. Se non si vuole rinunciare ad un tocco di colore mantenendo comunque uno stile minimal, è possibile posizionare delle piante verdi vicino alle finestre o portefinestre. Il risultato sarà sicuramente di grande effetto.
Il divano sarà uno solo, possibilmente grande e privo di fronzoli, dalle linee squadrate e in tessuto neutro.


Cucina minimal

Partiamo dalle pareti: tonalità fredde e tinta unita. Pochi complementi d'arredo, al massimo un elegante e moderno orologio da parete, colorato, di dimensioni medie.

I mobili meglio se lucidi o laccati, caratterizzati da linee spigolose e dritte. Nel progettare la cucina, per quanto riguarda il piano cottura, il lavello, il frigo e la cappa andranno bene in acciaio.

Il tavolo rigorosamente in vetro e le sedie in pelle bianca. Per illuminare l'ambiente in stile minimal, l'ideale è una luce fredda proveniente da una piantana o da un lampadario a sospensione.
Si può osare con delle tende colorate, ma non a fantasia. In alternativa, è meglio orientarsi su veneziane sempre di colore chiaro.


Camera da letto minimal

La camera da letto minimal, sarà composta da un letto matrimoniale con linee molto sobrie; le finiture devono esserlo altrettanto e conferire sia calore che serenità.
Si potrà dare vivacità allo spazio sfruttando le parure da letto, ma è bene che l'assetto interno sia molto ordinato e sgombro, arioso.


Bagno minimal

Se pensate che il bagno non sia adatto ad uno stile minimalista, vi sbagliate.
Anzi, arredarlo e conferirgli un tocco di raffinatezza è davvero semplice. Un consiglio? utilizzate il marmo, un materiale "lussuoso" per natura, o delle piastrelle in gres porcellanato.
Anche i sanitari dovranno fare la loro parte e avere forme geometriche lineari, possibilmente squadrate. I colori in bagno da prediligere sono il bianco il grigio chiaro e il beige.


Terrazza stile minimal

La terrazza minimal, sarà perfetta per ospitare piante grasse utilizzando vasi moderni e nei colori topic quali bianco e nero. Il pavimento ideale da utilizzare è il legno da esterno il cemento o la resina. Pochi mobili di design outdoor posizionati in maniera ordinata ed il gioco è fatto.
Avrete così realizzato uno spazio esterno perfetto per godervi momenti di relax e rilassarvi nelle belle giornate.


Arredamento casa minimal chic


L'arredamento minimal chic segue tutti i dettami descritti fino a qui, ma in più prevede l'utilizzo di elementi decorativi luxury, o comunque molto eleganti.

Per esempio basteranno cornici color oro o argento, bouserie d'epoca o attuali riproposte in quasi tutte le stanze di casa, tessuti molto pregiati, suppellettili di pregio o firmati da noti designer.

Ambienti dall'impostazione decisamente minimal con l'inserimento di pochi, ma bene selezionati, complementi d'arredo che staccano completamente: immagina una stanza total white con pavimento in resina bianco divani di design e alla parete uno specchio antico con cornice dorata, l'effetto è davvero sorprendente e chic.



Arredamento minimal in legno


L'arredamento minimal in legno renderà senza dubbio i tuoi ambienti più accoglienti, calorosi; i mobili in legno vanno dosati con cura e posizionati nei punti giusti.

La tonalità del legno è preferibilmente chiara e la scelta dovrà essere orientata su essenze che presentino una venatura non troppo evidente; bantita assolutamente la presenza di nodi nel legno.
Potrai quindi comprarne mobili già pronti, oppure orientarti per un arredamento su misura disegnato dal tuo architetto di fiducia.
Dovrai prediligere arredi dalle forme minimali, sobrie, geometriche, soprattutto quelle squadrate.
Se invece non ami le venature e preferisci non lasciare questo materiale a vista, puoi orientarti per l'acquisto di mobili in legno verniciati con finitura opaca o lucida scegliendo il pezzo che più ti piace tra quelli proposti dalle aziende di design o tra quelli più semplici ed economici offerti da Ikea.


Arredamento minimal Ikea

Ikea è uno dei brand più amati in tutta Italia e non mancano tra i suoi prodotti pezzi d'arredo decisamente minimal.

In generale il marchio svedese propone arredi semplici, dalle linee pulite che bene si prestano ad essere inseriti in ambienti arredati in stile minimal.
Con Ikea potrai arredare, in stile sobrio e minimale, praticamente ogni stanza di casa con mobili low-cost spesso disegnati da interior designer famosi  che garantiscono al prodotto esclusività e un design davvero accattivante.


Consigli pratici per arredare casa in stile minimal


Abbiamo già detto di prediligere, ove possibile, colori tenui e chiari, quali il bianco, il panna, il beige o il grigio chiaro.

Un ulteriore consiglio è quello di arredare con poco, quindi pochi mobili ma di qualità.
Per quanto riguarda i materiali da utilizzare, orientatevi su quelli di ultima generazione come la resina, il metallo, l'Okite o il Corian, facili da pulire e resistenti.

Assicuratevi che la casa sia sempre ben illuminata, specialmente di giorno. Sì alle luci bianche, fredde, ai faretti o alle lampade disposte in punti strategici per illuminare ogni singolo angolo della vostra abitazione.

Non eccedere con i complementi d'arredo, con i soprammobili o suppellettili vari. Preferire, piuttosto, quadri con scritte, fotografie, poster o piante grasse dall'effetto scultoreo come ad esempio l'euphorbia.

Infine, i pavimenti: legno, resina, cemento e microtopping sono i miei preferiti, l'importante è utilizzare lo stesso pavimento su tutta la casa.


Filippo Coltro
Filippo Coltro
Architetto e interior designer sono specializzato nella progettazione d'interni di residenze private.
Ho firmato progetti in tutto il mondo, da Hong Kong a Milano, da Padova a Venezia, tutti contraddistinti da una progettualità ricercata, attenta al particolare e alla tradizione, che sa coniugare il gusto della memoria estetica con quello della contemporaneità.
POST CORRELATI
30 gen 2018 Come arredare casa

L'arredamento contemporaneo si propone di realizzare ambienti adatti allo stile di vita di chi gli abita che riflettono i loro gusti…

Leggi articolo
05 lug 2019 Arredare casa anni '50

Gli anni '50 hanno caratterizzato una vera e propria svolta. L'arredamento e il design di interni sono stati tra gli elementi più impattati da questo cambiamento…

Leggi articolo
14 ott 2019 Arredare casa in centro storico

Arredare casa in centro storico con uno stile sobrio ed elegante nel rispetto dell’esistente…

Leggi articolo
16 giu 2021 Arredare la camera da letto: idee, stili e colori

Quale stile scegliere per arredare la camera da letto...

Leggi articolo
Hai in mente un nuovo progetto? Contattami