Come scegliere l'architetto

05/01/2018 - Molto frequentemente ci si domanda: come scegliere un architetto?

Questo sia che si deva costruire o ristrutturare la propria casa sia si debba arredare o curare gli interni. Poiché tutte le scelte che andremo a fare durante l’intervento sono funzione del progetto, di fondamentale importanza è la scelta dell’architetto che dovrà soddisfare le esigenze del committente nel rispetto del budget a disposizione.

Il modo più semplice per trovare un architetto è sicuramente quello di chiedere consiglio ai propri conoscenti o in alternativa effettuare una ricerca in internet. In entrambi i casi visionare i lavori svolti aiuta a cercare un professionista che sia in sintonia con i propri gusti e che magari abbia realizzato degli interventi simili a quello che si dovrà eseguire. Non necessariamente l’architetto dovrà essere della tua zona ma è da tener conto che nella fase di Direzione dei Lavori la vicinanza al cantiere consente una presenza più puntuale.

Una volta individuato l’architetto che fa per noi, un colloquio conoscitivo ci aiuterà a capire se è la persona giusta e se procedere con l’affidamento dell’incarico. Sia che si tratti di un intervento di ristrutturazione radicale o di una semplice ristrutturazione d’interni la scelta del progettista è di basilare importanza; ogni scelta successiva sarà una naturale conseguenza.

Dunque è bene affidarsi ad un professionista serio che abbia realizzato interventi di un certo livello; anche nel caso della progettazione la qualità si dovrà pagare. Scegliere l'architetto sulla base del “prezzo” ritengo essere assolutamente controproducente soprattutto se si considera che questo andrà a scapito della qualità della propria casa. Molte volte, investire sull'architetto, consente di ottenere risultati eccellenti e risparmiare sul costo dei lavori con scelte ponderate e un attento controllo della contabilità.
Hai in mente un nuovo progetto? Contattami