Come scegliere l'architetto

28/09/2022 - Molto frequentemente ti sarai domandato: come scegliere un architetto? Questo sia che tu deva costruire o ristrutturare  casa sia tu debba arredarla o curarne gli interni. 

Sicuramente ti sarai chiesto: come scegliere un architetto?

Sei nel posto giusto per scoprire, finalmente, come selezionarlo sia che tu debba costruire o ristrutturare casa, ma anche se vuoi semplicemente arredare i tuoi ambienti in modo curato e come hai sempre sognato.

Segui fino in fondo i miei consigli esclusivi e tutto ti sembrerà più facile.

 

Quando rivolgersi ad un architetto

 
Potrai rivolgerti ad un architetto per tantissime questioni relative alla tua abitazione, anche se devi acquistarne una nuova o se stai pensando di comperare un terreno edificabile sul quale costruirla.

Questa figura professionale infatti ha conoscenze e abilità che possono toccare ambiti anche differenti.

Per esempio potrai rivolgerti ad un architetto:
  • per far realizzare un intero progetto abitativo, far creare la tua casa ideale da zero;
  • per far realizzare un progetto di ristrutturazione completo o parziale di un'abitazione esistente, anche d'epoca o di grande valore storico/artistico;
  • per far realizzare un progetto di interior design, anche solo di alcune stanze e/o ambienti;
  • per chiedere una consulenza mirata, anche solo a livello burocratico, pensa ai bonus oggi in vigore, potrai chiedere quali possono essere interessanti e godibili;
  • per assolvere alla burocrazia inerente il bonus edilizio prescelto;
  • per sbrigare per te documenti e burocrazia inerenti a ristrutturazioni, costruzioni, acquisti di beni immobili, terreni, ecc.;
  • per fare un cambio di destinazione d'uso di un immobile o di un'unità immobiliare, ecc.
Prova tu stesso a contattare l'architetto di fiducia e vedrai se potrà assolvere ai tuoi dubbi e affiancarti nelle questioni immobiliari che oggi più ti stanno a cuore: io sono certo di sì.
 

Come trovare un architetto

 
E se non hai un professionista di fiducia: come trovare un architetto?

La prima cosa da fare è chiedere ad amici e conoscenti se hanno a loro volta conoscenze.
Ma non è detto che l'architetto che tanto piace al tuo collega sia quello ideale per te. Al contrario cerca in prima persona sul web, ma in generale visiona sempre i lavori precedenti, il portfolio che trovi online o che ti verrà mostrato in studio dai singoli professionisti.



Sì, un altro modo per capire quale sia l'architetto giusto è conoscerlo di persona: è indispensabile ci sia fiducia ed empatia, nonché stima.
 
Un altro modo per trovare l'architetto ideale è consultare le riviste di settore: non ci sono solo grandi nomi dalle parcelle necessariamente alte, troverai pure architetti della tua zona e non che propongono servizi accessibili ma qualitativamente alti.
A questo proposito ti invito a visionare le mie pubblicazioni sulle più importanti riviste di arredamento.

Oltre a Ville & Casali, Dentro Casa, AD, ecc. ci sono riviste meno luxury ma altrettanto degne come fonte di ispirazione.
Un esempio? Cose di casa e Casa facile, su quest'ultima in particolare trovi tantissimi architetti, interior designer che possono fare al caso tuo, anche per consulenze.
 
Spesso ci si fossilizza su una ricerca per provincia, ma l'architetto oggi può seguire i tuoi lavori anche a distanza. Ci sono pure studi di architettura che lavorano solo online e che ti offrono servizi all'avanguardia e di alta qualità.

Preferisci un professionista del posto se hai bisogno della direzione lavori, in questo caso sarà più comodo e anche la parcella sarà forse più vantaggiosa.
 

Come scegliere l'architetto giusto

 
Poiché tutte le scelte che andrai a fare durante l’intervento sono funzione del progetto, di fondamentale importanza è la scelta dell’architetto che dovrà soddisfare le tue esigenze  nel rispetto del budget a disposizione.

Il modo più semplice per trovare un architetto è sicuramente quello di chiedere consiglio ai propri conoscenti o in alternativa effettuare una ricerca in internet.
In entrambi i casi visionare i lavori svolti aiuta a cercare un professionista che sia in sintonia con i tuoi gusti e che magari abbia realizzato degli interventi simili a quello che dovrai eseguire.
Non necessariamente l’architetto dovrà essere della tua zona ma è da tener conto che nella fase di Direzione dei Lavori la vicinanza al cantiere consente una presenza più puntuale.

Ti ho già dato un po' di dritte su come scegliere l'architetto giusto. Ma qui sintetizziamo così le peculiarità che dovrà avere.

L'architetto ideale deve: 
  • farti una buona impressione anche a livello empatico e personale;
  • mostrarti un suo portfolio architetto e/o dei suoi lavori reali già realizzati, magari portandoti a visionare cantieri appena chiusi;
  • darti fiducia;
  • incontrare il tuo gusto in fatto di architettura e design;
  • darti le informazioni di cui necessiti;
  • realizzare un preventivo trasparente e completo, dettagliato e che possa soddisfare le tue esigenze anche in termini di budget.
Questo ultimo punto è importantissimo: scegli il tuo architetto dopo aver visionato attentamente il suo preventivo.
Anche se si tratta di una semplice consulenza o di un progetto di una sola stanza fatti preparare questa documentazione. Leggi le mie altre guide sul tema e consulta i prossimi capitoli per comprendere meglio cosa deve contenere il preventivo perfetto.
 

Incontrare e conoscere l'architetto

 
Una volta individuato l’architetto che fa per te, un colloquio conoscitivo ti aiuterà a capire se è la persona giusta e se procedere con l’affidamento dell’incarico.
Sia che si tratti di un intervento di ristrutturazione radicale o di una semplice ristrutturazione d’interni la scelta del progettista è di basilare importanza; ogni scelta successiva sarà una naturale conseguenza.

Dunque è bene affidarsi ad un professionista serio che abbia realizzato interventi di un certo livello, con all'attivo pubblicazioni su riviste del settore a conferma della qualità dei suoi lavori; anche nel caso della progettazione la qualità si dovrà pagare.

Scegliere l'architetto
 sulla base del “prezzo” ritengo essere assolutamente controproducente soprattutto se consideri che questo andrà a scapito della qualità della tua casa.
Molte volte, investire sull'architetto, consente di ottenere risultati eccellenti e risparmiare sul costo dei lavori con scelte ponderate e un attento controllo della contabilità.

Come detto incontrare e conoscere l'architetto ti permetterà di capire se si tratta del professionista giusto per ristrutturare e arredare casa.
Deve darti fiducia, deve mostrarti le sue capacità ma anche farti comprendere bene ogni step progettuale, senza per forza utilizzare paroloni, diciamo così.

Il professionista ideale sa sbrigare tutto il necessario, comprese le pratiche burocratiche, tenendoti al corrente di tutto ma senza inondarti le informazioni tecniche che, nella maggior dei casi, non sono comprensibili ai non addetti ai lavori.
Tu e il tuo architetto dovete essere sula stessa lunghezza d'onda, vi dovete intendere a meraviglia e, ovviamente, dovrà portare avanti un lavoro impeccabile, superando magari le tue aspettative.
 
L'architetto oggi lo puoi incontrare anche grazie al web con video-call e incontri virtuali. Spesso se la distanza è notevole basterà interfacciarti con lui sfruttando la tecnologia per capire se è davvero il professionista che stai cercando.
 

Richiedere il preventivo all'architetto

 
Richiedere il preventivo ad un architetto è fondamentale e questo strumento ti permetterà di fare una scelta oculata riguardo al professionista ideale per i tuoi lavori.

Il preventivo viene sviluppato sulla base degli interventi richieste specifiche del committente e dovrà descrivere in maniera dettagliata tutte le prestazione previste.

Ma quali possono essere queste voci?

Per esempio il preventivo architetto per una ristrutturazione interna potrebbe comprendere: 
  • il sopralluogo e i rilievi;
  • la realizzazione del progetto digitale e/o cartaceo;
  • la compilazione e realizzazione delle pratiche edilizie specifiche e la presentazione in comune;
  • la direzione dei lavori.
Ovviamente un preventivo può avere più o meno voci, potrai ad esempio richiederlo solo per una consulenza o per un cambio di destinazione d'uso, per dei rilievi metrici, ecc.
In questo caso il professionista utilizzi una tariffa oraria o giornaliera, mentre nel preventivo più ampio potrai trovare conteggi diversi.

L'architetto potrebbe optare per una percentuale sul costo di costruzione dell'immobile, oppure su un forfait indipendente dai costi di esecuzione.
Ogni professionista sceglie in autonomia, ma il preventivo deve esser sempre trasparente e chiaro, completo.
 

Affidare l'incarico all’architetto

 
Hai trovato il tuo architetto ideale e ora è il caso di firmare il disciplinare di incarico, o la lettera di incarico.

Ma cosa significa?

Per disciplinare intendiamo un vero e proprio contratto d'opera e redatto tra committente e professionista nel quale viene definito un rapporto prestazionale e le relative modalità.
Questo documento esplica in modo chiaro e legale i diritti e i doveri di entrambe le parti ed è ciò che eviterà brutti inconvenienti durante e dopo i lavori.

Cosa contiene il disciplinare di incarico?

Devono essere specificati in modo chiaro:
  • i dati anagrafici delle parti;
  • l'oggetto del contratto disciplinare;
  • la documentazione inerente all'opera che deve fornire il committente;
  • le modalità di svolgimento dei lavori, dell'opera;
  • i termini per il completamento dell'opera;
  • i termini di pagamento e tutte i dettagli come scadenze di pagamento, rate, ecc.;
  • il compenso con le specifiche per ogni prestazione/servizio;
  • l'ammontare dell'IVA, gli oneri previdenziali ed eventuali costi di ore a vacazione;
  • le proroghe e le sospensioni del professionista per cause di forza maggiore come le malattie, gli infortuni, ecc.;
  • le modalità di risoluzione e recesso dal contratto;
  • le more e le penali a carico di entrambe le parti.
 

Architetto on line

 
Anche un architetto online può essere un'idea interessante.
Cioè potrai avvalerti di un servizio a distanza altrettanto professionale ed esaustivo.
Per esempio può rivelarsi utile se l'architetto scelto non è vicino a te, oppure se vuoi richiedere solo lavori parziali come il progetto di un interior design nuovo e in uno stie particolare.
Ricorda che anche in questo caso dovrai farti inviare un preventivo dettagliato e il disciplinare di incarico è altrettanto importante prima di affidare il lavoro al professionista.  

Filippo Coltro
Filippo Coltro
Architetto e interior designer sono specializzato nella progettazione d'interni di residenze private.
Ho firmato progetti in tutto il mondo, da Hong Kong a Milano, da Padova a Venezia, tutti contraddistinti da una progettualità ricercata, attenta al particolare e alla tradizione, che sa coniugare il gusto della memoria estetica con quello della contemporaneità.
POST CORRELATI
12 gen 2022 Architetto: chi è, cosa fa e quanto guadagna

Ti racconto i segreti di una delle professioni più vecchie di sempre, quella dell’architetto…

Leggi articolo
30 ago 2022 Architetto di interni: cosa fa, chi è, quando interpellarlo

Chi è e di cosa si occupa l’architetto d'interni; tutto quello che devi sapere...

Leggi articolo
10 dic 2021 Quanto costa un architetto per un progetto o una consulenza

Scopri quanto costa l'architetto, un suo progetto o una semplice consulenza...

Leggi articolo
24 set 2022 Portfolio architetto: come realizzarlo

Come creare un portfolio di architettura impeccabile...

Leggi articolo
Disclaimer: alcune foto presenti nel blog sono tratte da Pinterest. I copyright rimangono sempre di proprietà di chi crea l'opera. Se c'è una foto che ti riguarda e che vorresti fosse rimossa, puoi scrivermi un messaggio utilizzando il form nei contatti.
Hai in mente un nuovo progetto? Contattami