Rimodernare una casa vecchia: 10 consigli dell'architetto

28/12/2020 - Rimodernare una casa vecchia ti darà sicuramente grande soddisfazione. Al di là dell'origine del caseggiato, della sua architettura o del valore simbolico ed affettivo, potrai renderlo più accogliente e funzionale.
 
Sì, rimodernare una vecchia casa può permetterti di viverla al meglio perché risponderà appieno alle tue esigenze attuali e, magari, potrà essere già predisposta per eventuali migliorie o modifiche future.

Non si tratta dunque di ristrutturare casa ma semplicemente di eseguire una serie di interventi di manutenzione, piccole migliorie o un restyling degli interni che ti consentono di rendere più bella e funzionale la tua casa senza stravolgerla. Potrai farlo con piccoli accorgimenti e interventi mirati anche se hai a disposizione un budget contenuto.

Scopri di seguito 10 consigli dell'architetto assolutamente da prendere in considerazione.


 

Migliorare l'isolamento termico ed acustico


Il primo step per rendere una vecchia casa al passo coi tempi, confortevole e attuale è prendersi cura del suo isolamento. Oggigiorno infatti è bene realizzare delle verifiche tecniche, cercare eventuali ponti termici.
Potrai eseguire interventi puntuali e poco invasivi isolando ad esempio le nicchie dei termosifoni o alcune pareti orientate a nord della casa e spesso soggette a muffe e macchie di umidità.
La casa moderna deve garantire un comfort termoigrometrico adeguato e, ove possibile, realizzando un cappotto, o comunque un isolamento delle pareti esterne, potrai risparmiare sulla bolletta perché l'energia, il riscaldamento e il raffrescamento, saranno ottimizzati. Non ci saranno dispersioni e quindi nemmeno sprechi.
 

Adeguare i vecchi impianti


Imprescindibile per una casa abitabile e funzionale sono gli impianti. Quelli di una casa vecchia andranno sicuramente rivisti, anche a fronte delle attuali esigenze pratiche.
Dovrai affidarti senza dubbio ad un architetto professionista che, avvalendosi di un team di esperti ad hoc, saprà trovare la soluzione giusta per la tua vecchia casa.
Sicuramente dovrai rivedere e mettere a norma l'impianto elettrico; verifica inoltre il corretto funzionamento dell'impianto di riscaldamento, di quello idraulico e adeguali, ove necessario, alle normative attuali e alle nuove esigenze d'uso.
 

Piccole modifiche interne


Molto spesso le case vecchie hanno un assetto, o distribuzione interna, non adeguata allo stile di vita odierno ed alle abitudini di chi le abiterà. Per questo, senza snaturare l'immobile, è bene rivedere le stanze, la loro distribuzione, magari spostando alcune pareti o realizzando nuove porte interne per migliorare i percorsi e gli ingressi.
 

Cambiare i rivestimenti


Per rimodernare una vecchia casa potrai semplicemente cambiare i rivestimenti. Per esempio eliminando una perlinatura e utilizzano una boiserie la stanza sembrerà già più attuale.

Allo stesso modo potrai "rivestire" i vecchi pavimenti con nuovi pavimenti più attuali e pratici utilizzando materiali a bassissimo spessore come ad esempio le resine o LVT effetto legno; questo ti consentirà di avere un mood decisamente più attuale senza dover eseguire alcuna demolizione.
Se però sono presenti pavimenti d'epoca e preziosi come quelli in cotto ad esempio ti consiglio di mantenerli e trovare pitture, decorazioni e altri rivestimenti da abbinare che conferiscano uno stile più contemporaneo.
 

Ristrutturare il bagno


Il bagno delle vecchie case va sempre rivisto e spesso rifatto completamente. Un bagno nuovo infatti darà maggiore pregio all'immobile e naturalmente sarà più pratico, vivibile e fruibile.

Si possono anche mantenere gli stili vintage, purché siano ben calibrati grazie all'intervento di un architetto creativo che si occuperà di progettare il bagno.
 

Scegliere nuovi arredi


Infine nell'arredo interno dovranno essere aggiunti dei mobili nuovi; l'ideale sarebbe abbinare elementi vecchi ad altri di nuova generazione per creare una sorta di dialogo infinito tra presente e passato che piace sempre e non passa mai di moda.
 


 

Scegliere nuove palette di colore


Sì, il colore è fondamentale nel rimodernare una casa vecchia e l'architetto sfodererà tutte le sue abilità e conoscenze per consigliarti al meglio le nuance ideali.
Non solo colori chiari e ariosi, ma anche fantasie dai toni pastello, con maxi fiori o geometrie ipnotiche possono fare la differenza nell'abbinare i colori nell’arredamento della tua vecchia casa..
 

Utilizzare complementi d'arredo e tessuti iper moderni


I tessuti tecnologici, ma anche lampade innovative ed i complementi dal mood minimale e moderno staranno benissimo in una dimora vecchia.

Si creerà una sorta di stile eclettico che renderà alcune stanze quasi come musei domestici. Il nuovo e l'antico a confronto possono conferire quella contemporaneità che tanto piace ma senza rinunciare all'accoglienza tipica degli elementi delle vecchie case.
 

Inserire la domotica


La domotica è una grande innovazione, ma va calibrata a dovere ed inserita con cognizione nelle diverse case. Per rimodernare una casa vecchia è consigliabile inserire, ove possibile, della domotica non solo per la sua efficienza, ma anche perché ne può aumentare il valore immobiliare.
Con la domotica gli impianti ed i servizi delle case possono interagire tra loro, migliorando così le prestazioni singole.

Una casa con impianti domotici è perfettamente realizzata su misura di chi vi abita e seguirà tutte le diverse esigenze. Non solo comandi vocali, interattivi, a distanza, ma anche risparmio energetico, maggiore comfort e sostenibilità: questo e molto di più è la domotica.
 

Migliorare la qualità dell'aria interna


Per la tua casa vecchia ti consigliamo un impianto di ventilazione meccanica controllata del tipo puntuale, specialmente se la tua dimora si trova in città con dove maggiore è la presenza dello smog. In parole, povere è un sistema brevettato e del tutto sicuro dedicato al ricambio continuo dell'aria indoor; viene fornito un ricircolo adeguato e che permette di godere di spazi salubri, con un'umidità controllata e ideale senza particelle inquinanti. 

Filippo Coltro
Filippo Coltro
Architetto e interior designer sono specializzato nella progettazione d'interni di residenze private.
Ho firmato progetti in tutto il mondo, da Hong Kong a Milano, da Padova a Venezia, tutti contraddistinti da una progettualità ricercata, attenta al particolare e alla tradizione, che sa coniugare il gusto della memoria estetica con quello della contemporaneità.
POST CORRELATI
10 lug 2019 Ristrutturare una casa d'epoca

Accorgimenti e considerazioni che è necessario fare per ristrutturare una casa d’epoca nel migliore dei modi…

Leggi articolo
01 dic 2017 Ristrutturazione interni

Ristrutturare casa è sicuramente un'esperienza affascinante che merita essere vissuta in maniera serena e costruttiva; consiglio sempre di rivolgersi ad un bravo architetto per evitare che questa si traduca invece in un'esperienza traumatica...

Leggi articolo
Hai in mente un nuovo progetto? Contattami