Studio interior design: chi ci lavora e quali progetti vengono gestiti

06/05/2019 - Lo studio di interior design è una realtà composta da professionisti che si occupano di progettare l’aspetto di spazi interni seguendo le indicazioni fornite dal committente. Quest’ultimo può essere un privato che ha appena acquistato casa o che vuole ristrutturarla, ma anche un’azienda che ha intenzione di dare un nuovo volto a un ufficio o a uno spazio di retail.
 

Servizio di interior design: idee creative e approccio consulenziale


Per gestire uno studio interior design di successo è fondamentale l’approccio alle esigenze del committente, che devono essere anticipate, approfondite e interpretate senza lasciare nulla al caso.
 
Essenziale a tal proposito è il brief iniziale, durante il quale è bene non essere parchi di domande. In questa fase, l’interior designer deve impegnarsi a trovare una quadra tra le richieste del cliente e il suo budget, così da valorizzare al meglio le idee di progettazione.
 
Grazie a questo modo di lavorare, chi si occupa di design di interni può essere visto non solo come un progettista/creativo, ma come un vero e proprio consulente capace di guidare il cliente verso la scelta migliore per la sua disponibilità economica e per le caratteristiche degli interni della sua casa o del suo negozio.

 

Studio di progettazione interni: differenze tra interior designer e arredatore


Chi gestisce uno studio di interior design è una figura diversa rispetto all’arredatore. Il secondo, infatti, si occupa della parte estetica di un determinato ambiente, scegliendo colori, accessori ed elementi d’arredo.
 
Il lavoro dell’interior designer va oltre a questo e prevede conoscenze tecniche relative all’architettura, all’illuminazione degli spazi, alle caratteristiche dei vari materiali. Ciò permette di dare corpo a soluzioni creative sartoriali, in grado di adattarsi perfettamente al singolo ambiente non solo dal punto di vista estetico, ma anche da quello dell’ottimizzazione degli spazi, il tutto senza dimenticare il concept di partenza.
 
Il ruolo dell’interior designer abbraccia pure l’ambito della sostenibilità. Se il committente lo chiede o se la normativa vigente lo prevede, il professionista deve infatti essere in grado di progettare soluzioni a basso impatto ambientale.
 

Progetti di Interior Designer


Ricordiamo infine che nulla vieta a chi si occupa di interior design di gestire, con il supporto di validi professionisti, anche lavori relativi all’aspetto strutturale degli ambienti. Se stai cercando uno studio interior design che gestisca al meglio tutto questo, clicca qui e contattaci quando vuoi.
 

Progetti su misura grazie alle nuove tecnologie


Rimanere al passo coi tempi è di fondamentale importanza per poter suggerire ai clienti idee sempre nuove ed originali. Uno studio di interior design all’avanguardia è in grado di impiegare le tecnologie più recenti per soddisfare a pieno le aspettative del cliente, realizzando soluzioni su misura che possono essere visionate prima della loro concreta realizzazione fisica.

I programmi di rendering 3D hanno fatto passi da gigante negli ultimi anni, raggiungendo un grado di fotorealismo davvero impressionante. Una definizione così elevata consente all’interior designer di presentare i progetti in maniera innovativa, coinvolgendo il committente già nelle prime fasi di sviluppo.

Avere la facoltà di visionare il risultato prima ancora che venga realizzato concretamente, è un plus non da poco, in grado di dare informazioni preziose, sia al professionista (per capire se è riuscito a soddisfare a pieno le aspettative), sia al cliente stesso che può comprendere se le soluzioni presentate possono essere o meno di suo gradimento.

Come scegliere lo studio di interior design più affine alle proprie esigenze


Dare vita ad un’idea, un’immagine o a un progetto che si hanno in testa da qualche tempo, non è sempre facile. Per farlo è necessario rivolgersi a professionisti di settore che posseggano alcune caratteristiche imprescindibili per eccellere nel proprio mestiere.

Nello specifico, chi lavora in uno studio di interior design, deve essere dotato di una grande capacità di comprensione dei desideri del proprio interlocutore (non si disdegnano in questo caso tratti come l’empatia, l’immaginazione e la creatività). Deve inoltre disporre di una buona esperienza sul campo, così da adattare le migliorie e le modifiche richieste nella maniera meno invasiva possibile.

Trovare soluzioni efficienti, capaci di abbracciare e, in alcuni casi, esaltare il progetto originale, è l’ultima capacità richiesta ad un bravo interior designer. Seguendo questi criteri per la scelta dello studio più adatto alle proprie esigenze, si otterranno ottimi risultati senza correre il rischio di rimanere delusi. 

Filippo Coltro
Filippo Coltro
Architetto e interior designer sono specializzato nella progettazione d'interni di residenze private.
Ho firmato progetti in tutto il mondo, da Hong Kong a Milano, da Padova a Venezia, tutti contraddistinti da una progettualità ricercata, attenta al particolare e alla tradizione, che sa coniugare il gusto della memoria estetica con quello della contemporaneità.
POST CORRELATI
05 feb 2020 Studio progettazione interni: cos'è e di cosa si occupa

Rivolgersi ad uno studio di interior designer per progettare la tua casa senza commettere errori…

Leggi articolo
24 feb 2019 Studio di architettura: progettazione e interior design

Di cosa si occupa uno studio di architettura? Ti racconto tutto quello che c’è da sapere sul lavoro dei professionisti…

Leggi articolo
26 set 2018 Architetto d'interni: cosa fa e chi è

Chi è e di cosa si occupa l’architetto d'interni; tutto quello che devi sapere...

Leggi articolo
06 giu 2021 Interior designer: cosa fa, chi è, opportunità di lavoro

Il ruolo fondamentale di un interior designer è quello di progettare spazi...

Leggi articolo
Hai in mente un nuovo progetto? Contattami